Carmela

Sono mamma di due bimbi celiaci. Michela ora ha 13 anni ed ho scoperto la celiachia all eta di 2 anni.Presentava una forma silente, anemia ,stanchezza ,stitichezza e dermatite .accettare questa diagnosi è stato difficile sopratutto nell eta prescolare.spesso mi sono sentita impotente e con tanti sensi di colpa , che ancora tuttora li ho. Poi dopo quasi sette anni dalla prima gravidanza arriva un piccolo principe a riempire nostre giornate.E' un bimbo speciale, gioioso e sorridente. A tre anni approfittando della settimana della celiachia, organizzata dall Aic Campania ,lo sottopongo alle analisi del sangue,straconvinta che stesse bene.Non aveva mai presentato alcun sintomo. Lo avevo sottoposto alle analisi solo per rapporto di familiarità di 1 grado,dal momento che non gli avevo mai fatto un controllo. E invece ricevo la telefonata da parte della presidente che mi comunica di aver riscontrato valori altissimi. Incredula lo ho sottoposto ad altri tre indagini presso tre laboratori diversi.Valori che superavano i 3000. Sono crollata,non avevo la forza di ricominciare . Ma lui il mio piccolo amore è stato u grande esempio , subito lo ha accettato, e anche per la sorella è stato una piccola "consolazione". In tutti questi anni Aic è stata il mio punto di riferimento. Ho attinto la conoscenza di cosa fosse la celiachia e grazie anche ai convegni che spesso organizza i miei figli non si sentono soli. È un valido strumento per dare voce alle nostre esigenze. Aic è al nostro fianco e combatte la nostra stessa battaglia

Leggi le altre storie

Sei un volontario AIC?

Scopri cosa puoi fare